Notizie flash:

Otto candidati per la città di Alessandria

di Ketti Porceddu
15 maggio 2017 | 18:21
Otto candidati per la città di Alessandria

Al momento era stata sicuramente una delle campagna elettorali più sottotono della storia alessandrina, scandita solamente da qualche big che si affaccia nella città capoluogo di provincia, ma a smuovere le acque ci ha pensato l’ottavo candidato a sindaco di Alessandria, spuntato in extremis, alla vigilia del termine ultimo per la presentazione delle liste.

Si tratta di Domenico Campana, in lizza con la lista Ripresa per l’Italia.

Se la dovrà vedere con il primo cittadino uscente, Rita Rossa, Emanuele Locci, anche lui arrivato in commissione elettorale sul fil rouge a presentare la sua documentazione, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Gianni Ivaldi, Michelangelo Serra, Oria Trifoglio e Cesare Miraglia.

21 le liste per gli otto candidati: 4 per la Rossa, 4 per Cuttica di Revigliasco, due per Ivaldi, 3 per Locci, 3 per la Trifoglio, una per Serra e 3 per Miraglia e una, come detto per la new entry Campana.

Ieri intanto in piazzetta della Lega è arrivato Alessandro Di Battista, a sostegno del pentastellato Michelangelo Serra: non abbiamo badget, anzi, siamo a duemila euro, perché non chiediamo niente a nessuno, questo un po’ lo slogan, in linea con tutto il pensiero grillino.

Ad Acqui Terme, invece, dove Di Battista ha fatto tappa nel suo tour in provincia è stato escluso l’ex sindaco storico Bernardino Bosio, sembra per un vizio di forma nella sua lista, anche se in effetti non si conoscono bene gli esatti motivi. Nella città termale rimangono così Enrico Bertero, sindaco uscente, Lorenzo Lucchino del movimento 5 stelle e Carlo de Lorenzi del Pd.